LogoAnima Iris PNG Rosa.png
Di Paolo foto.jpg
Templete B.V..jpg

"Per insegnare bisogna emozionare. Molti però pensano ancora che se ti diverti non impari."

 Maria Montessori

"Il gioco è il lavoro del bambino"

 Maria Montessori

"Nessun bambino è perduto se ha un insegnate che crede in lui."

 Bernhard Bueb

"Se c'è qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi."

 Carl Gustav Jung

Specifica della professione del TNPEE:

Sono la dottoressa Di Paolo Federica laureata in terapia della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva ed in psicologia clinica e della riabilitazione. In virtù della mia professione di base, e dunque in qualità di Neuropsicomotricista, mi occupo di riabilitazione, abilitazione e prevenzione in età evolutiva, ovvero nella fascia d'età compresa tra i 0 ed i 18 anni. La figura del Neuropsicomotricista interviene rispetto alle disabilità evolutive, rispetto a casi di bambini BES, di soggetti con difficoltà scolastiche relative alla grafomotricitá, alla coordinazione motoria; ma anche rispetto a bambini con labilità attentiva, difficoltà nell'accettazione della regola o nell'investimento di adeguate forme comunicative. 

La figura del Neuropsicomotricista (TNPEE) accompagna i bambini nel percorso di crescita al fine di garantire in alcuni casi solo uno sblocco evolutivo, in altri per pervenire ad un miglioramento della qualità di vita del bambino stesso e dei suoi genitori,dando suggerimenti e proposte al fine di garantire una generalizzazione degli obiettivi raggiunti nel contesto terapeutico anche tutti gli altri contesti di vita (casa, scuola, sport).

Il mezzo attraverso il quale la figura del TNPEE interviene è il gioco in ogni sua forma; simbolico, prestazionale, di competizione, corporeo e senso-motorio.

Mediante attività sempre nuove e con l'utilizzo di materiali adeguati alle varie fasce d'età, come ad esempio teli colorati, cuscini di gommapiuma, palla Bobath, materiale sensoriale, tempere, colori e materiale plastico, sarà possibile lavorare sull'alternanza del turno, sull'attesa, sul contenimento motorio, sulla motricità fine e globale, sul rispetto della regola, condivisione del gioco, memoria, problem solving e tante altre competenze a seconda delle necessità e delle esigenze del singolo utente.

GALLERY